Dal 16/11 è nelle sale italiane “Breaking Dawn”, penultimo capitolo della saga cinematografica dedicata al fenomeno editoriale “Twilight”. Star della pellicola è Robert Pattinson, attore assurto a fama internazionale grazie al ruolo dell’emaciato vampiro Edward Cullen (parodiato addirittura da Fiorello in “Il più grande spettacolo dopo il week-end”).

Ma chi è questo anti-macho che, nonostante l’aria “very british” e la notoria carenza di addominali e di zigomi, affascina le fanciulle di mezzo Mondo?

Nato il 13 maggio 1986 in quel di Londra, Robert Thomas Pattinson dimostra fin da piccolo talento nella pratica sportiva e un’innata passione per la musica. Un amore, quest’ultimo, che lo anima tutt’ora: suona chitarra e tastiere, ha un gruppo musicale che si chiama “Bad Girls” e ha scritto due canzoni riprese anche nella colonna sonore di Twilight (“Never think” e “Let me sign”).

Ancora studente, presso la Harrodian Private School di Londra, si avvicina alla recitazione attraverso il teatro amatoriale. I suoi primi passi sono quindi compiuti sulle assi del palcoscenico: a quindici anni prende parte agli spettacoli allestiti dal Barnes Theatre Company di Londra (Macbeth, Anythin goes, Our town) ed è grazie ad una sua partecipazione al musical “Bulli e pupe” che viene notato e scelto per “Tess dei d’Ubervilles”, suo primo ruolo da protagonista.

Seguono nel 2004 la fiction televisiva diretta da Uli Edel “La saga dei Nibelunghi” – dove interpreta Giselher – ed il film di Mira Nair “La fiera delle vanità” nel quale appare in un ruolo minore, quello di Rawdy Crawley, tagliato nella versione ufficiale e presente solo nell’homevideo.

Nel 2005 arriva la svolta: appare in “Harry Potter e il calice di fuoco”, IV capitolo della saga tratta dai bestseller fantasy di J. K. Rowling. È a lui che spetta impersonare Cedric Diggory: le poche sequenze in cui compare quale rappresentante di Hogwarts nel torneo “Tremaghi” gli consentono di bucare lo schermo. Al riguardo, il regista Mike Newell dichiarò che l’attore era nato per il ruolo perché in possesso dell’eleganza tipica britannica e della necessaria faccia da bravo ragazzo.

Dopo aver ottenuto nel 2006 il ruolo di protagonista nel film tv “The Haunted Airman” ed essere stato coprotagonista nella produzione indipendente “The bad mother’s handbook”, nel 2007 Pattinson supera i provini di “Twilight”. La leggenda vuole che non sia proprio lui il prescelto della regista Catherine Hardwicke: come spesso accade nel cinema, i favoriti sono altri. Ma Henry Cavill (il preferito dall’autrice Stephenie Meyer), Jackson Rathbone, Ben Barnes, Shiloh Fernandez, Dustin Milligan, Dave Franco – questi i loro nomi – rifiutano.  Fato, coincidenza, destino? Non è dato sapere. Quel che è certo è che il ruolo del vampiro angelicato Edward Cullen è destinato a stravolgere la vita e la carriera dell’attore londinese il quale si ritrova improvvisamente catapultato nell’olimpo delle celebrities.

Parallelamente alle varie pellicole di “Twilight”, Pattinson recita in “Little ashes”, “Remember me”, “Unbound Captives” e “Come l’acqua per gli elefanti”.

Prossimamente lo vedremo in “Bel Ami” ed in “Cosmopolis”, film diretto da David Cronenberg (che gli aveva preferito Colin Farrell…)

Per la cronaca, non si può sorvolare sul fatto che il ruolo nella saga vampiresca – che l’attore iniziò a leggere solo per motivi di lavoro! – ha sì permesso a Pattinson di aggiudicarsi molti MTV Movie Awards e Teen Choice Awards ma anche svariate nomination ai Razzie Awards: peggior attore e peggior coppia sullo schermo (e nella vita?) con Kristen Stewart.

Una curiosità: in italiano, Pattinson è generalmente doppiato da Stefano Crescentini, ma in Harry Potter ha la voce di Davide Chevalier.

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese, francese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). Di recente è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...