Impossibile seguirla oltre. “Tutti pazzi per amore”, alla sua terza stagione, rivela terribili segni di cedimento.

I personaggi sono macchiettistici ai limiti dell’irritante: la zia napoletana è insopportabile, la bimba emo inguardabile, la redattrice in-credibile nella sua passione per “Giampollo”… Che dire di Maia? La Inaudi è costretta a ripetere continuamente, ossessivamente, inesorabilmente solo un paio di battute: “ci sono solo uomini” e “come farò a resistere?”. Anzi no, tre battute: ci dimenticavamo l’essenziale “vedo uomini nudi”. Insomma, ninfomania da psicanalisi.

Per non parlare delle situazioni. Scontate, assurde, moraleggianti.

Persino i siparietti musicali, ormai, non colpiscono più.

E poi: si può insistere nell’effetto “personaggio che agisce salvo poi vedere che sognava di agire così ma in realtà fa tutt’altro”?

Sarebbe troppo bello se gli autori e i produttori, con una bella manina sulla coscienza, ponessero fine a tale strazio di una serie che fino alla seconda stagione era davvero gradevole. Ma, si sa, in tv si smette solo se l’auditel decreta il fallimento totale (vedasi “Distretto di polizia”!) e quindi possiamo tristemente immaginare un “Tutti pazzi per amore 4”.

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese, francese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). Di recente è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...