Un lago dorato, una squadra di polizia, il corpo di una giovane sulla superficie dell’acqua: inizia così la nuova fiction tv di Canale5 diretta da Umberto Martino ed interpretata da Alessio Boni e Vanessa Incontrada.

La sequenza iniziale si riferisce ad un non meglio specificato passato. Venendo ai giorni nostri, la telecamera si muove in una scuola elementare di paese dove la piccola Alice, appisolatasi sul banco, è svegliata dalla maestra.  Si intuisce subito che la bimba è un po’ particolare: prima di addormentarsi, la piccola aveva disegnato su un foglio bianco una giovane morta in un lago; più tardi, nel cortile della scuola, camminerà evitando l’area in cui quindici anni prima un uomo era morto cadendo da una impalcatura; quindi fuggirà dall’edificio per piazzarsi di fronte all’auto della giovane Bianca (che si scoprirà essere la sorella della defunta signora del lago, alias Ginevra della Rocca) ed infine si tufferà nel suddetto lago e, salvata in extremis, rivelerà sibillina che “lui è tornato”.

Il lui in questione si chiama Davide Freccero (Boni) ed è l’ex fidanzato della scomparsa Ginevra, tornato in paese dopo quattro lustri per partecipare alle celebrazioni del funerale paterno. Ora è un rinomato documentarista dall’indubbio fascino, ma in passato si è fatto tre anni di galera per tentato omicidio…

Il ritorno in paese, per Davide è uno shock: a causa di una lettera lasciatagli dal padre, scopre infatti che Ginevra è morta appena un anno dopo il suo forzato allontanamento. Convinto che la sua incarcerazione sia stata orchestrata dagli stessi Della Rocca, l’uomo affronta la madre di Ginevra, Elsa (Paola Pitagora), e le scaglierebbe addosso tutta la sua rabbia se non fosse per l’intervento di Bianca (Vanessa Incontrada) che lo invita imperiosamente ad andarsene. Quello che Davide non sa è che la giovane in realtà è conscia del ruolo che la madre ha sempre avuto nella vita di entrambe le figlie ed è legata al ricordo che ha di chi all’epoca vedeva come un irraggiungibile principe azzurro.

Sin dal primo giorno, quindi, Davide ha modo di compiere un vero e proprio tuffo nel passato: riabbraccia il fratello Ferruccio (Sergio Albelli), riprende possesso della vecchia casa sul lago dove viveva l’intimità del suo rapporto con Ginevra, rivede la migliore amica dei bei tempi andati e, purtroppo, rivive anche le persecuzioni di allora, con tanto di atti vandalici compiuti ai danni della sua auto (vetri rotti e la scritta “vattene assassino” sul cofano). Ma anche per Bianca è tempo di fare i conti con i ricordi: nonostante i divieti materni, decide di recarsi nella stanza della sorella e toccare con mano gli oggetti del tempo che fu. Inoltre, seguendo il consiglio datole dalla piccola Alice, trova nel libro che le leggeva la sorella, “Alice nel paese delle meraviglie”, una foto in cui sul fronte c’è Ginevra abbracciata a Davide e sul retro la scritta “Amore, se non posso stare con te, è meglio morire”. La giovane decide allora di recarsi da Davide per consegnargli l’immagine. Per l’uomo il gesto vale più di mille parole…

Il giorno dopo è la festa di San Sebastiano: la figlia di Bianca Elena (Julija Steponaityte) e la sua bella amica nonché figlia di Ferruccio Alessia (Parolina Reciugaite) decidono di prendere parte alla processione vestite come Ginevra, morta la stessa sera di tanti anni prima. Ovviamente la decisione non può portare nulla di buono. E difatti, mentre Davide osserva da lontano i fuochi d’artificio, la tragedia si ripete: questa volta è Alessia a morire nel lago.

Il primo sospettato è un amico della ragazza, Luchino: il figlio del facoltoso avvocato Rovigliosi è stato trovato in stato confusionale ad appena 50 metri dal luogo in cui era il cadavere della giovane…

Ma sarà davvero lui il colpevole? Difficile… ci sono ancora tre puntate!

Parte bene “I cerchi nell’acqua“, la fiction di Canale 5 prodotta dalla Palomar. L’unica pecca è il doppiaggio necessario a tutti gli attori giovani che sono stati arruolati in quel di Lituania, dove la serie è stata girata: graziosi di aspetto, tutti si rivelano incapaci di fornire credibilità al lavoro immane e molto valido, come sempre del resto, dei doppiatori italiani. La morte di Alessia, sotto questo aspetto, è una manna dal cielo per lo spettatore!

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). In tv è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...