Preceduta dal crossover con Don Matteo di giovedì scorso, debutta su Rai Uno “Che Dio ci aiuti”, nuova serie interpretata dalla splendida Elena Sofia Ricci.

Al centro della fiction ci sarà una “strana coppia” di investigatori: suor Angela, interpretata dalla Ricci, e l’ispettore Marco Ferrari che avrà il volto di Massimo Poggio. Quest’ultimo è tanto bravo nelle indagini quanto incapace nelle relazioni umane. E forse anche per questo “nerdismo emotivo”, si è messo nei guai commettendo un grave errore che gli ha tarpato ali e carriera. Giunto al Convento degli Angeli Custodi per seguire un caso di omicidi, si scontra subito con suor Angela.

Sedici episodi per un totale di otto prime serate: ecco la durata di questa produzione Rai Fiction – Lux Vide, diretta da Francesco Vicario su soggetto di Elena Bucaccio.

Come per “Don Matteo”, si tratta di una commedia con venature gialle. Se Terence Hill opera a Gubbio, Elena Sofia Ricci indaga nella provincia di Modena dove arriva a bordo di un furgoncino per gestire il nuovo convitto femminile annesso al convento. Qui si fa subito conoscere dall’ispettore di polizia locale per la sua straordinaria abilità di ficcanasare in faccende criminose… d’altronde, chi meglio di lei? Angela infatti ha un passato difficile, fatto anche di carcere…

Di seguito, la descrizione dei personaggi principali tratta dal sito Rai:

Suor Angela – Una suora da un passato “a tinte forti”: ex fidanzata di un malvivente, ex carcerata. Una religiosa fuori dagli schemi. L’esperienza del carcere l’ha cambiata per sempre. E’ lì che Angela ha trovato la fede. Suor Angela si dedica ai problemi delle ragazze di cui si prende cura nello stesso modo schietto, diretto e non-convenzionale con cui si rapporta con Dio. Suor Angela sa di non avere un carattere facile. E’ per questo che spesso, durante il giorno, rivolge uno sguardo al Crocifisso per chiedere scusa e per mettere un freno alla sua impulsività, che ogni tanto le crea problemi. E proprio come “Don Camillo” voleva portare sulla retta via Peppone, così la nostra Suor Angela impegna tutta se stessa nell’arduo compito educativo che la vede protagonista con le ragazze del convitto, e con l’ispettore Marco.
Le indagini in cui si trova coinvolta insieme a Marco altro non sono che un pretesto, l’occasione di avvicinare e aiutare persone che altrimenti non raggiungerebbe in modi “più ortodossi”. E’ proprio grazie alle circostanze che vive, anche di indagine, che le si offre l’occasione di rivolgere quelle parole che fanno breccia nel cuore delle persone che incontra. Suor Angela non è un investigatore in “gonnella”, ma una religiosa dall’indole irruenta che possiede un modo sui generis di intendere la sua missione di suora.

Marco Ferrari – Marco era un poliziotto avviato a una carriera di successo, ma la smania di primeggiare e di non fidarsi dei colleghi gli ha impedito di ottenere l’attesissima promozione. Che smacco per un ragazzo competitivo come lui! Il vero problema di Marco è la presunzione e la sua difficoltà nelle relazioni interpersonali… soprattutto con le donne che tende a sedurre e abbandonare molto rapidamente. Questo carattere complicato nasconde un vuoto d’affetti macroscopico e Marco dovrà finalmente farci i conti scontrandosi con le ragazze del convitto, che per una serie di eventi diventerà la sua casa provvisoria. Nelle indagini è un ispettore brillante e deduttivo. Finché era titolare d’indagine, aveva un team di professionisti che lavorava per lui. La linea di indagini la conduceva da solo. Ora che non può più da solo accedere a tutte le informazioni è costretto a fidarsi delle ragazze del convitto e delle loro diverse sensibilità. E alla fine del percorso, forse… imparerà ad ascoltare gli altri.

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese, francese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). Di recente è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...