In Italia la satira non guarda in faccia nessuno!: parola di Luca&Paolo che iniziano la nuova stagione di “Scherzi a parte” con un pezzo sull’incapacità della satira moderna di graffiare e di colpire davvero… Detto questo, alle 21.30 danno il via al primo scherzo, ai danni di Max Biaggi con la complicità di Eleonora Pedron… Seguono gli scherzi ad altre celebrità, Rupert Everett compreso, e persino gli scherzi negli scherzi, come nel caso di Alfonso Signorini che prima è costretto a fare l’angioletto appeso in un presepe vivente e poi è buggerato con un finto video dello sketch.

Un’orchestra dal vivo di trenta elementi, un corpo di ballo sui generis composto da ginnaste-sexy e “scosciate”, lo studio più grande d’Europa (il “20” di Cologno Monzese) e la diretta (anche su Facebook!): ecco le principali novità dello “Scherzi a parte” firmato Luca&Paolo.

Chiariamo: il programma è sempre di Fatma Ruffini, ma i due comici genovesi ci hanno messo del loro. Forse memori della partecipazione sanremese dello scorso anno, si sono presentati in completo nero con papillon di ordinanza e hanno annunciato gli scherzi in pure stile-Ariston. Per completare il quadro, ecco che tra gli ospiti d’onore della prima serata c’è stato pure Gianni Morandi (verso le 21.40) che però, lungi dalle atmosfere paludate del Festival della Canzone Italiana, ha raccontato un aneddoto “fecale” dei suoi inizi di carriera e una chicca risalente al 1982 con protagonisti anche Eros Ramazzotti e Michael Jackson.

Per la cronaca, c’è da registrare la presenza di una versione in miniatura dei due conduttori, mini-Luca e mini-Paolo: due mocciosetti under-10 con il preciso incarico di porre domande scomode al politico di turno che, in questa prima puntata, è stata Giorgia Meloni. Ci sarebbe da invocare il “Telefono Azzurro” perché il siparietto è davvero misero, con i due gagnetti che sornioni recitano pappagallescamente domande sfornate dagli autori e l’ospite che si trova a rispondere imbarazzato. Aggiungete che la scenetta va in onda alle 23, orario in cui sarebbe auspicabile che i due baby-conduttori fossero a letto, e la frittata è fatta.

Per i nostalgici, su Premium Play  (http://play.mediasetpremium.it/) sarà invece possibile  rivedere la prima puntata  della 1° stagione di Scherzi a Parte, datata 1992, con la versione integrale dell’indimenticabile scherzo a Giorgio Faletti (su un taxi guidato da uno stuntman) e tutte le puntate di questa nuova edizione.

“Scherzi a parte” è un programma di Fatma Ruffini. Livio Elli è il produttore esecutivo e Francesco Galli il direttore di produzione. Marco Calzavara e Riccardo Barbaglio hanno ideato rispettivamente scene e luci. I costumi sono di Anahi Ricca. Massimo Fusi firma la regia.

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). In tv è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...