RUBY-SPARKS_1A 29 anni Calvin Weir-Fields vive tutto solo in una mega-villa dalle pareti bianche ed anonime, ha un cane che dovrebbe aiutarlo a riacquistare fiducia in se stesso (pet-therapy…) ed uno psicanalista talmente disperato da avergli concesso l’uso di un peluche durante le sedute teraupetiche tese a fargli dimenticare la sua ex.

E dire che Calvin dovrebbe essere un uomo di successo… E già, perché questo timido individuo è in realtà osannato dalla critica per essere stato l’autore di un best-seller paragonabile ai classici della letteratura americana. Peccato che l’opera risalga a dieci anni fa e che attualmente il “ragazzo prodigio” di allora sia divenuto l’ombra di se stesso, incapace di superare il leggendario blocco dello scrittore.

Ciò premesso, lo spettatore “incontra” Calvin nel periodo più buio della sua vita: schiacciato dalla stima altrui che cozza con il baratro in cui vive. Ed è proprio toccando il fondo che, improvvisamente, giunge dall’inconscio dell’uomo l’àncora di salvezza. In sogno gli appare una fanciulla allegra e solare, dapprima a mo’ di silhouette, quindi sempre più definita.

Su consiglio dello psicanalista, Calvin prova a scrivere ciò che gli accade in fase REM, crea un background convincente per colei che decide di chiamare Ruby Sparks e la rende realistica al punto giusto da farla… reale! Sì, perché improvvisamente la giovane appare in casa di Calvin e inizia a vivere con lui e per lui finché…

Sfruttando un tema sin troppo abusato in letteratura e al cinema, Zoe Kazan (nipote di Elia) ha scritto la sceneggiatura di questa pellicola riservandosi il ruolo della protagonista. Accanto ha voluto il fidanzato Paul Dano che ben rappresenta il classico nerd cui però fornisce una vena di follia inusuale e spaventosa.  Di nuovo, rispetto al passato, c’è la forte connotazione metaforica che fa subito capire quanto la storia di Calvin e Ruby sia simbolica delle relazioni uomo/donna in cui lui prevarica lei e la condiziona a tal punto da annullarla, facendone di fatto una sua creatura. Ben recitato, con camei eccellenti (Annette Bening, Antonio Banderas, Elliott Gould), “RUBY SPARKS” ha preso parte alla sezione “Festa Mobile” del 30° Torino Film Festival e esce nelle sale italiane il 6/12.

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese, francese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). Di recente è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...