ImageTra meno di 30’ andrà in onda su Rai Uno “Carosello Reloaded”, programma-evento il cui compito è di rinverdire i fasti del leggendario “Carosello”, la cui ultima puntata fu trasmessa oltre 30 anni fa, portando incassi a mamma Rai ed ascolti.

Ma cos’era Carosello?

Nato il 3 febbraio 1957 alle 20.50, il programma introduceva sull’unico canale allora esistente la cosiddetta pubblicità. I canoni da rispettare per i pubblicitari dell’epoca erano restrittivi al massimo: ogni “scenetta” – in bianco e nero con formato 35 mm – doveva essere approvata da una speciale commissione della Sacis e durare 2’15’’ di cui appena 35’’ dedicati alla réclame del prodotto. Si trattava del famoso “codino” che, per funzionare e far presa sul pubblico, doveva armonizzarsi allo sketch che lo precedeva.

All’epoca del primo Carosello, gli abbonati alla televisione ammontavano ad appena 3.666.161 persone. Ma il numero era destinato a crescere in breve tempo, così come il successo del programma che divenne presto oggetto di studio e di ammirazione anche oltreoceano.

Divenuto il programma più seguito della TV di Stato, “Carosello” chiuse i battenti il primo gennaio 1977: davanti a 19 milioni di italiani (di cui 9 bambini), una commossa Raffaella Carrà commossa recitò l’addio al programma brindando con un bicchiere di Stock.

caroselloComplessivamente Carosello trasmise 42 mila scenette per un giro d’affari di circa 95 miliardi di lire l’anno, vantò celebri testimonial quali Giorgio Albertazzi, Alberto Lionello, Mario Soldati, Renzo Arbore, Gianni Boncompagni, Aldo Fabrizi, Totò, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi,… e lanciò personaggi come l’Omino coi baffi, Topo Gigio, La Linea, Calimero o quel simpatico JoCondor di cui è già stata annunciata la resurrezione nella versione 2.0 del programma.

Vedremo se la versione “reloaded” sarà in grado di essere degna erede di cotal genitore! 😉

Per il momento si sa solo che “Carosello Reloaded” durerà 210 secondi (altro che i dieci minuti dell’originale) e conterrà tre spot per ogni episodio. Rispetto al famoso papà manterrà la sigla – anche se riarrangiata dall’Orchestra RAI – ma introdurrà una declinazione multimediale visto che sarà godibile su diverse piattaforme (web, cinema, social network,…).

Un’ultima annotazione: è improbabile che i bambini di oggi rispettino la famosa regola del “dopo Carosello tutti a nanna!”

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese, francese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). Di recente è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...