XIIIap2Il guaritore – “Sogno o son desto?”, paiono chiedersi in coro padre Gabriel ed il collega Isaia assistendo alla miracolosa guarigione di un cieco da parte di un santone che si fa aiutare da un serpente e che, con un solo sguardo bistrato di kajal, fa appassire i fiori presenti nella sua tenda…

“La prima cosa che mi viene in mente è un trucco, viste le baracconate che hai messo su”: dice in tono di sfida Gabriel (Gioè) a Yuri, il sedicente mago. Ma non è facile dimostrarlo, se non notando che il miscredente cura solo chi può pagarlo.

Nel frattempo, la psicologa Claudia (Claudia Pandolfi), allontanatasi da padre Gabriel per evitare di cadere in tentazione, si vede costretta a riprendere i contatti: le è infatti giunta una lettera anonima che la informa della prematura scomparsa di Nadia, una vecchia conoscenza…

Il parere di lei su Yuri? “Un truffatore”, niente di più. E aggiunge rivolgendosi a Gabriel e a scanso di equivoci: “Se ti aiuto è solo perché tu possa dedicarti al caso di Nadia”.

Ma la faccenda si complica: a seguito di un incidente stradale, il terzetto di scettici (Gabriel, Isaia e Claudia) ha modo di assistere in diretta al compimento di miracoli da parte del santone amante dei completi sgargianti.

“Se fosse tutto falso, non potrei farlo davanti a tutti!”: spiega Yuri agli increduli (ancora!) investigatori. E per dimostrare le sue capacità, posa una mano sul ventre di Claudia e svela che la donna ha abortito anni prima. Claudia è sconvolta: ciò che ha detto il mago è vero.

Yuri non si ferma qui, insiste. E lo fa gettando sul tavolo un carico da novanta: recatosi presso la terapia intensiva del locale ospedale, guarisce i casi più disperati e disparati presenti in una delle sale del nosocomio. L’ennesimo schiaffo morale lascia interdetti i tre “San Tommaso”: quando Yuri, svenuto a causa dello sforzo immane appena compiuto, cade ai loro piedi possono solo constatare che il suo corpo ha la capacità di assorbire i mali altrui trasferendoli su di sé e di ritrasferirli prontamente su altri, nella fattispecie sui malcapitati medici che tentano di curarlo. Dono o dannazione? Difficile stabilirlo, anche per Gabriel. Almeno finché non lo ritrova cadavere!

Nel secondo episodio – La martire – cambiamo completamente scenario. Una chiesa spoglia, interno giorno: giovane suora mostra alle consorelle le stimmati appena ricevute… Si chiama suor Chiara e, provvista di una certa dose di saccenza, mostra orgogliosa a padre Antinori i segni che porta sulle mani.

Questa volta Gabriel è meno titubante. Perfino la madre superiora nutre più dubbi di lui, tanto da essere disposta ad ospitarlo nel convento per una notte. Notte agitata, tra le urla di suor Chiara (che riceve due nuove ferite ai piedi) e gli incubi di padre Antinori.

In seguito ad accertamenti medici si scopre che la giovane digiuna da un mese. Che il digiuno abbia un ruolo in tutto questo? Sentendosi perduto, Gabriel chiama Claudia la quale non perde occasione per sottolineargli che lo stare insieme può essere controproducente.

Il responso di Claudia è raggelante: le ferite di Chiara possono essere psicosomatiche o autoinferte. E difatti un’ispezione condotta nella cella della giovane suora porta alla luce la presenza di un punteruolo insanguinato atto allo scopo! Che la ragazza sia quanto meno fragile risulta ancor più evidente dopo un colloquio con la psicologa che l’aveva seguita in passato, un passato fatto di riformatorio e droghe…

Niente paura, comunque: appena la pratica sembra archiviata, un’altra consorella riceve una bella flagellazione paranormale in diretta, al cospetto di più compagne. Ulteriori indagini portano alla scoperta di un macabro culto legato all’abbazia: tutte le monache sono coinvolte in riti assurdi di espiazione, un delirio collettivo che si consuma nelle segrete del convento.

“Adesso basta!”, grida perentorio Gabriel sfilando una lancia dalle mani di una suora invasata… Il caso è risolto e Claudia può accompagnare a casa il “suo” Gabriel in attesa di prossime inquietanti avventure…

Ma la serata riserva ancora sorprese. Prima c’è l’inaspettato arrivo a casa di Claudia della madre di Gabriel la quale chiede alla donna di non abbandonare suo figlio e di non smettere mai di amarlo, poi l’uccisione di Gabriel per mano di uno spietato killer! Niente paura, però: basterà un bacio di Claudia per risvegliare l’amato… Per la serie: la bella addormentata e Biancaneve ci fanno un baffo ed il principe azzurro ora è donna e psicologa!

Annunci

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). In tv è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...