LA GUARIMBA

(Courtesy of La Guarimba International Film Festival)

Sarà un sentito omaggio musicale al maestro Ennio Morricone a dare “il la” alla serata inaugurale di “La Guarimba International Film Festival” edizione 2020, in programma oggi a partire dalle ore 21 nel suggestivo parco comunale della Grotta di Amantea (CS).

In un anno a dir poco infausto per la cultura e per il cinema, in mesi in cui molte rassegne hanno dovuto cedere il passo, vedere saltare intere edizioni o ridursi ad un’esistenza online, “La Guarimba” dimostra la sua forza ed il suo coraggio nel perseguire la missione che la anima sin dagli esordi ovvero “riportare il cinema alla gente e la gente al cinema”.

itlrO16g

Vita e Fratini (Courtesy of La Guarimba International Film Festival)

Abbiamo da subito rifiutato l’idea di un festival online – dichiara sul sito Giulio Vita, fondatore della manifestazione insieme a Sara FratiniUn festival non è un posto dove si vedono i film e basta. È un luogo di incontro, un rito pagano che ha bisogno della nostra presenza fisica. Un festival online non è un festival. È una esperienza diversa che può essere sicuramente piacevole, ma non è un festival. Soprattutto non è La Guarimba, perché noi siamo, prima di ogni cosa, una comunità“.

Difficoltà dettate dal Coronavirus a parte, l’organizzazione quest’anno ha dovuto affrontare anche altre emergenze: la mancanza di bandi per la cultura, l’assenza di un interlocutore indispensabile quale il Comune (quello di Amantea è sciolto da un paio di anni) e, ciliegina sulla torta, lo stato di semi-abbandono del suo teatro naturale, l’altrimenti suggestivo Parco della Grotta.

20200807_112036

In questo difficilissimo contesto, fedele al detto latino “nomen omen” (un nome, un destino) risulta quasi profetico che la manifestazione si intitoli La Guarimba: “guarimba” è infatti un termine – in uso presso gli indios del Venezuela – che significa “posto sicuro” ed è proprio questo che i volontari e gli organizzatori hanno inteso garantire a tutti gli spettatori che si recheranno alla Grotta. Come? Lavorando indefessamente per restituire il Parco al suo antico splendore e prendendo tutte le precauzioni per rispettare i dettami sul distanziamento sociale e la sanificazione dei 200 posti a sedere previsti nel rispetto delle norme antiCovid.

Sul grande schermo, da oggi e sino al 12 agosto, il risultato della selezione operata sui 1160 cortometraggi ricevuti da tutto il mondo: 165 corti provenienti da 54 paesi diversi e rappresentativi di tutti i continenti.

Certo, sarà una edizione diversa, e ci auguriamo sia una occasione per riflettere sull’ossessione per la massività degli eventi e il disprezzo verso la qualità – continua Vita – Speriamo finalmente si capisca l’importanza che hanno le piccole Guarimba in giro per il mondo che illuminano i paesi senza cinema, che ricordano quanto sia bello sedersi a mangiare insieme e confrontarsi in modo orizzontale. Non sarà come pensavamo, ma sarà. ¡Hasta La Guarimba Siempre, compañeros!

Per tutte le informazioni e il programma completo, ecco il sito ufficiale de La Guarimba International Film Festival.

Informazioni su dael72

Nata a Varese, residente a Torino. Iscritta all’Albo Nazionale dei Giornalisti dal 1999. Dopo la Maturità Classica conseguita presso il Liceo Ginnasio Statale “Cavour” di Torino, si è laureata con lode in Tecniche della Comunicazione a 24 anni presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino. Parla inglese e spagnolo. Ha seguito corsi di Comunicazione (Ufficio Stampa presso l’Unione Industriale di Torino), di Dizione (presso la ODS di Torino), di Cinema (montaggio, sceneggiatura, ripresa), di Conduzione Radiofonica (presso Radio Centro 95 di Torino). Attualmente è giornalista free-lance specializzata in critica cinetelevisiva ed interviste e collabora con il quotidiano "Cronaca Qui" di Torino. In passato ha scritto per i periodici nazionali “IL BORGHESE”, “LA VOCE BORGHESE”, “LIBERO”, per i quotidiani “Libero” e “Torino Cronaca”, per il semestrale della Pronto Assistance Servizi SpA “EQUIPE PA” e per il notiziario “Massena 20″ dell’Associazione Commercianti di Torino; ha redatto e condotto notiziari locali e trasmissioni su musica e cinema per emittenti radiofoniche regionali. Nel suo curriculum, per poter meglio comprendere i meccanismi interni al mondo dello spettacolo, ci sono anche alcune esperienze di recitazione (lettura poesie per la Biennale dei Giovani Artisti, attrice in “Quattro Imprevisti per un Matrimonio” per la rassegna teatrale Aquilegia Blu, comparsa in produzioni Rai). In tv è apparsa come “la prof” nel programma per ragazzi “LA TV RIBELLE” trasmesso sul canale tematico Rai Gulp.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...