FICTION MEDIASET ALLA RISCOSSA

“Un padre e una figlia divisi da un doloroso segreto. Un mistero da risolvere. Una storia di rinascita”: è con queste tre frasi che Canale 5 mirava a solleticare l’interesse del pubblico nei confronti di una delle prime fiction targate Mediaset della nuova stagione.

Missione compiuta se è vero che per la prima volta uno sceneggiato made in Canale5 riesce davvero a dare filo da torcere alla concorrenza (leggasi Fabio Fazio su Rai Uno).

Le sei serate che vantano per protagonista l’immarcescibile Gianni Morandi, ovverosia <<l’unica persona al mondo non odiabile>> come recita il videoclip del tormentone estivo “Volare” di cui è protagonista con Fabio Rovazzi (oltre 75milioni di visualizzazioni su YouTube) non sono le uniche programmate da Mediaset per dare nuovo lustro ad un genere, quello della fiction, che solitamente non vede Canale 5 imporsi sulle altre reti.

Poter finalmente sradicare il primato Rai in termini di fiction: è questa la mission che puntano a realizzare prodotti nuovi di zecca come “Liberi sognatori”, quattro puntate su quattro personalità di spicco per il loro impegno civile, da Libero Grassi a Mario Farnese, da Renata Forte ad Emanuela Loi.

E se “Squadra Mobile Operazione Mafia Capitale”, spin-off (cioè derivato) della fortunatissima serie “Distretto di polizia”. sta per volgere al termine, grande attesa si registra per “Rosy Abate”, attesissima germinazione di “Squadra Antimafia”, per il quarto capitolo di “Le tre rose di Eva” o la versione per piccolo schermo di “Immaturi”. Il grazioso film diretto da Paolo Genovese nel 2011 diventa una serie in otto puntate con lo stesso soggetto: un gruppo di quarantenni si scopre privo di diploma e costretto a ripetere l’esame di maturità. Del cast originale, saranno presenti Luca Bizzarri e Paolo Kessissoglu, Ilaria Spada, Ricky Memphis e Maurizio Mattioli. Niente Raoul Bova, quindi, ma non si disperino le fan: l’attore calabrese si concederà al pubblico un po’ più in là con il quinto capitolo di “Ultimo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...